La-via-dei-sapori-logo

Un viaggio tra i gusti delle regioni d ‘Italia

Via Gaslini, 1

20900 Monza, Italy

+39 039 28 48 636

Tel. LUN-VEN 8:30-18:00

Olio extravergine di oliva italiano: scopri come viene prodotto e i suoi valori nutrizionali

Olio extravergine di oliva italiano: scopri come viene prodotto e i suoi valori nutrizionali
Indice dei contenuti

L’olio extravergine di oliva è un prodotto naturale ottenuto dalla spremitura delle olive, senza l’uso di trattamenti chimici o termici che ne alterino la qualità. È il tipo di olio di oliva di più alta qualità, caratterizzato da un’acidità libera, espressa in acido oleico, che non supera lo 0,8%.

Questo olio è apprezzato per il suo sapore fruttato e le sue note aromatiche, che possono variare a seconda della varietà di oliva utilizzata, del terreno, del clima e del metodo di raccolta e produzione.

Oltre al suo impiego in cucina come condimento crudo o per cotture leggere, l’olio extravergine di oliva è rinomato per i suoi benefici per la salute: è ricco di acidi grassi monoinsaturi, in particolare acido oleico, e contiene antiossidanti naturali come la vitamina E e polifenoli.

Questi composti contribuiscono a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e hanno proprietà antinfiammatorie. L’olio extravergine di oliva è quindi un elemento fondamentale non solo nella gastronomia, ma anche in uno stile di vita sano.

La raccolta delle olive

La raccolta delle olive è un momento cruciale nel processo di produzione dell’olio extravergine di oliva, un evento annuale che segna il ritmo della vita agricola in molte regioni italiane. Tradizionalmente, la raccolta inizia a fine autunno e può proseguire fino a gennaio, a seconda della varietà dell’oliva e delle condizioni climatiche.

Gli olivicoltori attendono il momento perfetto in cui le olive raggiungono il giusto grado di maturazione, un equilibrio delicato tra quantità e qualità dell’olio che ne deriverà.

Le tecniche di raccolta variano: alcune aziende preferiscono la brucatura manuale, un metodo antico che consiste nel raccogliere le olive direttamente dall’albero con le mani o con l’ausilio di pettini speciali.

Questo metodo è delicato e preserva l’integrità del frutto, ma è anche più laborioso e costoso. Altre aziende utilizzano metodi meccanici, come vibro-bacchettatori o macchine scuotitrici, che permettono di raccogliere le olive più rapidamente. Tuttavia, è fondamentale che la raccolta sia eseguita con cura per evitare di danneggiare sia le olive che gli alberi.

Una volta raccolte, le olive vengono trasportate rapidamente al frantoio per essere lavorate. È essenziale che questo avvenga in tempi brevi per prevenire l’inizio di processi di fermentazione che potrebbero compromettere la qualità dell’olio.

La freschezza delle olive è uno dei segreti per ottenere un olio extravergine di oliva di alta qualità, ricco di aromi e con un basso livello di acidità.

La raccolta delle olive non è solo una pratica agricola, ma una vera e propria arte che si tramanda di generazione in generazione, un patrimonio culturale che contribuisce a definire l’identità del paesaggio italiano.

La molitura

La molitura delle olive è un passaggio fondamentale nella produzione dell’olio extravergine di oliva, un processo che trasforma il frutto raccolto in un liquido prezioso e aromatico. Dopo la raccolta, le olive vengono trasportate al frantoio, dove iniziano le fasi della loro trasformazione.

La prima operazione è la defogliazione e il lavaggio, per rimuovere foglie e impurità che potrebbero compromettere la qualità dell’olio. Successivamente, si procede alla vera e propria molitura, che avviene attraverso macine, spesso in granito, che frantumano le olive.

Questo processo rompe le cellule delle olive, facilitando la separazione dell’olio dalla polpa e dal nocciolo. La tecnologia ha modernizzato questo processo, ma il principio rimane quello della spremitura naturale, senza l’aggiunta di additivi chimici, per garantire un prodotto finale puro e di alta qualità.

La scelta della tecnica di molitura è cruciale, poiché influisce sul sapore, sull’aroma e sulle proprietà nutrizionali dell’olio.

Metodi diversi possono esaltare o modificare le caratteristiche organolettiche dell’olio, rendendo ogni produzione unica e legata al territorio di origine. La molitura non è solo un processo tecnico, ma un rito che incarna la tradizione e la cultura del luogo, un momento in cui la passione degli olivicoltori si trasforma in un prodotto che racchiude l’essenza della terra italiana.

Olio extravergine di oliva italiano

Olio extravergine di oliva italiano

L’olio extravergine di oliva italiano rappresenta un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale, frutto di una tradizione millenaria che si fonde con le moderne tecniche di produzione.

La qualità dell’olio italiano è garantita dalla cura meticolosa degli olivicoltori, che selezionano le migliori varietà di olive e le coltivano in condizioni ideali, spesso in terreni collinari che offrono il giusto mix di sole e ventilazione.

Le regioni italiane, da nord a sud, offrono una diversità di sapori e profumi che si riflettono nelle caratteristiche uniche di ogni olio prodotto.

La denominazione di origine protetta (DOP) e la indicazione geografica protetta (IGP) sono marchi di qualità che attestano l’autenticità e la provenienza dell’olio, assicurando che ogni bottiglia sia un ambasciatore del territorio da cui proviene.

L’olio extravergine di oliva italiano è noto per il suo sapore fruttato, la sua piccantezza e le note di amaro, che variano in base alla varietà di oliva e al momento della raccolta. Questo olio è anche un alleato della salute, ricco di antiossidanti e acidi grassi monoinsaturi, che contribuiscono a una dieta equilibrata e a uno stile di vita sano.

L’arte della molitura e l’attenzione nella conservazione sono aspetti che gli olivicoltori italiani curano con passione, consapevoli che ogni dettaglio può influenzare la qualità finale dell’olio. L’olio extravergine di oliva italiano non è solo un ingrediente culinario, ma un vero e proprio patrimonio culturale, che porta in sé i sapori e i saperi di un paese che ha fatto dell’eccellenza alimentare uno dei suoi tratti distintivi.

Benefici dell’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva è un vero e proprio tesoro della dieta mediterranea, noto per i suoi numerosi benefici per la salute. Ricco di acidi grassi monoinsaturi, in particolare l’acido oleico, contribuisce a mantenere i livelli di colesterolo LDL (quello “cattivo”) più bassi, mentre aumenta il colesterolo HDL (quello “buono”).

Questo equilibrio favorisce la salute cardiovascolare, riducendo il rischio di malattie cardiache. Inoltre, l’olio extravergine di oliva è una fonte importante di antiossidanti, tra cui la vitamina E e i polifenoli, che proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

Questi composti hanno dimostrato di avere effetti antinfiammatori, potenzialmente riducendo il rischio di malattie croniche come l’artrite e il diabete di tipo 2.

L’uso regolare di olio extravergine di oliva può anche migliorare la digestione e favorire l’assorbimento di nutrienti importanti come le vitamine liposolubili A, D, E e K. Non solo, ma l’olio extravergine di oliva è anche apprezzato per le sue proprietà idratanti e protettive per la pelle, rendendolo un ingrediente prezioso anche in ambito cosmetico.

Scegliere l’olio extravergine di oliva significa quindi non solo godere di un prodotto dal sapore unico e ricco, ma anche fare una scelta consapevole per il benessere del proprio corpo.

Valori nutrizionali

L’olio extravergine di oliva è un alimento estremamente nutriente, celebre per il suo profilo di valori nutrizionali benefico per la salute. Una porzione di 100 grammi di olio extravergine di oliva contiene circa 884 calorie, derivanti principalmente dai grassi. Tuttavia, è importante sottolineare che si tratta di grassi monoinsaturi, in particolare l’acido oleico, che sono considerati una scelta salutare per il cuore.

L’olio extravergine di oliva non contiene colesterolo e offre una modesta quantità di vitamina E e vitamina K, entrambe note per le loro proprietà antiossidanti. Inoltre, contiene vari antiossidanti e composti fenolici come l’oleocantale e l’oleuropeina, che hanno dimostrato di avere effetti antinfiammatori, oltre a promuovere la salute cardiovascolare e neuroprotettiva.

Un aspetto distintivo dell’olio extravergine di oliva è la sua capacità di resistere all’ossidazione, grazie alla presenza di polifenoli, che ne aumentano la stabilità e contribuiscono a preservarne i benefici anche quando utilizzato per cucinare.

Nonostante sia un alimento ad alta densità energetica, l’olio extravergine di oliva è consigliato all’interno di una dieta equilibrata, poiché il suo consumo è associato a un minor rischio di sviluppare diverse malattie croniche, in particolare quelle legate all’infiammazione e al sistema cardiovascolare.

L’olio chianti DOP

L’olio chianti DOP è un prodotto di eccellenza che incarna la ricchezza e la tradizione dell’agricoltura toscana. Questo olio extravergine di oliva è ottenuto seguendo il rigoroso disciplinare della Denominazione di Origine Protetta Chianti Classico, che ne garantisce l’autenticità e la provenienza dalla rinomata zona del Chianti Classico, situata a sud di Firenze.

Caratterizzato da un bouquet olfattivo che si apre con note erbacee, richiamando l’odore di verdure fresche, al gusto si rivela equilibrato, elegante e armonico. Le note fresche si fondono con un piacevole amaro e una pronunciata nota piccante in chiusura, rendendolo un olio ideale per accompagnare i piatti classici della cucina toscana, come la bistecca alla fiorentina e le zuppe di cavolo e legumi.

Ma non solo, l’olio chianti DOP è talmente versatile che può esaltare anche il gusto di un tortino al cioccolato. Vincitore di premi prestigiosi come il Gold Award al NYIOCC e l’Ercole Olivario, è un olio che porta sulla tavola il sapore inconfondibile della tradizione di una terra meravigliosa.